TSN Brindisi


Vai ai contenuti

Corsi e lezioni

Attività istituzionale



Come previsto dal T.U.P.S. anche la Sezione di Tiro a Segno di Brindisi svolge dei corsi d'addestramento al tiro atto al rilascio della certificazione d'idoneità al maneggio delle armi.
Questa attività è rivolta a tutti coloro che pur non facendo parte delle forze dell'ordine espletano un servizio armato, ed inoltre a tutti coloro che non avendo svolto il servizio militare si accingono a conseguire un porto d'armi.


MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEI CORSI REGOLAMENTARI DI TIRO A SEGNO
(Legge 28 maggio 1981, n 286)

  • Corso per il rilascio del certificato maneggio armi. (G.P.D. e Polizie Locali)


Riservato a coloro che intendono prestare servizio armato presso Enti pubblici o privati (Guardie Particolari Giurate e Polizie Locali), devono frequentare e superare, all'atto dell'iscrizione, un corso di lezioni regolamentari di tiro a segno articolato in due lezioni teorico-pratico con una valutazione finale.

Le lezioni pratiche si svolgono di norma con arma da fuoco corta in dotazione al poligono, possibilmente similare a quella di cui saranno dotati in seguito gli interessati, comunque di calibro superiore al 6,35mm.
Le lezioni sono tenute da istruttori o Direttori di tiro in possesso d'apposita licenza, secondo uno specifico programma didattico stabilito dall'UITS, ed hanno il seguente svolgimento:

1^ lezione armi corte


Teoria

Consta in una lezione dove l'istruttore provvede a:

  • fornire l'informazione sui principali obblighi imposti dalla legge italiana in materia d'armi;
  • spiegare le norme di sicurezza e di prudenza da osservare durante il maneggio e l'impiego dell'arma;
  • illustrare la nomenclatura delle parti principali dell'arma, il suo smontaggio e rimontaggio;
  • fornire delucidazioni sul suo funzionamento e sulle modalità del puntamento e scatto;
  • spiegare le varie posizioni di tiro;
  • dare dei cenni in materia di balistica e di tecniche operative


Pratica

Dopo aver seguito alcuni esercizi di puntamento e di scatto (in bianco), l'allievo spara 20 colpi nella posizione isoscele in piedi impugnando l'arma con due mani contro il bersaglio di tiro da difesa alla distanza di 25mt o dove possibile a mt.12, o solo per armi corte a mt.7.
La distanza è stabilita a discrezione della Direzione di Tiro.

2^ lezione armi corte


Teoria

La lezione si svolge sulla linea di tiro per verificare l'avvenuta acquisizione dei concetti inerenti la sicurezza nel maneggio dell'arma, l'acquisizione del bersaglio ed il controllo dello scatto.

Pratica

L'allievo spara 30 colpi con le modalità della prima lezione.

Valutazione finale e Certificato di idoneità al maneggio delle armi corte

E' dichiarato idoneo l'allievo che ha dimostrato sicurezza nel maneggio dell'arma e che nel complesso dei 50 colpi sparati durante le due lezioni ha raggiunto il bersaglio con almeno il 60% dei colpi a mt.25 (30 colpi) l'86% a mt. 12 (43 colpi) e tutti i colpi nella zona "A"-"C" a mt. 7.
All'obbligato iscritto per la prima volta alla Sezione TSN che abbia superato le lezioni regolamentari sarà rilasciata in duplice copia la certificazione di idoneità al maneggio delle armi su carta filigranata come da modello UITS, firmata dal Presidente della Sezione TSN. Una copia del certificato rilasciato resta agli atti della sezione, l'ultima copia saràinviata alla UITS a fine anno.

Lezioni supplettive

L'allievo che non consegue i risultati prescritti deve ripetere, le lezioni regolamentari fino che non avrà conseguitodetti risultati

Lezioni con armi lunghe


Su precisa richiesta di Enti Pubblici ed Istituti di Vigilanza Privati e per operatori con mansioni particolari (es. scorta valori) sarà possibile effettuare con le modalità precedentemente descritte un corso con armi lunghe usando fucili ad anima liscia a pompa o carabine in calibri da pistola.

Valutazione finale e Certificato di idoneità al maneggio delle armi lunghe


E' dichiarato idoneo l'allievo che ha dimostrato sicurezza nel maneggio dell'arma lunga e che nel complesso dei 50 colpi sparati durante le due lezioni ha raggiunto il bersaglio con almeno il 86% dei colpi a mt. 25, (43 colpi) e tutti i colpi nella zona “a”-“c” a mt. 12.


Corso di lezioni regolamentari (rinnovo)


Il corso che devono frequentare successivamente al primo rilascio del “certificato” coloro che prestano servizio armato presso Enti pubblici o privati (Guardie Particolari Giurate e Polizie Locali), è costituito da
almeno due lezioni di tiro oltre l’esame, effettuate con l’arma in dotazione corta o lunga, sparando 50 colpi per ciascuna lezione e se possibile con un intervallo temporale di circa quattro mesi.
Le lezioni saranno tenute sulla linea di tiro in forma colloquiale, l’allievo dovrà acquisire sicurezza e familiarità con l’arma cercando di capire il perché degli errori commessi. L’istruttore secondo la capacità dimostrata dall’allievo illustrerà e farà eseguire esercizi di tiro operativo sempre più avanzati in modo che queste lezioni rappresentino un’autentica opportunità di aggiornamento professionale calibrata sulle capacità del singolo soggetto.
Pur non dovendo conseguire un risultato minimo la prestazione dell’allievo sarà comunque registrata


N.B.: Il numero di due lezioni e di cento colpi sparati sono da considerare il minimo per accedere all’esame finale. Tale numero può essere aumentato e le lezioni svolte con modalità più avanzate e specialistiche su esplicita richiesta di Enti Pubblici ed Istituti di Vigilanza Privati per adeguare l’addestramento alle loro specifiche esigenze operative.


Esame finale


Dopo le due lezioni teorico-pratiche l’allievo sostiene una verifica su quanto appreso durante l’anno, sostenendo un esame
con la propria arma lunga o corta, che prevede l’esecuzione di cinquanta colpi complessivi da eseguire con la tecnica ed alle distanze indicate dal direttore di tiro, acquisendo il bersaglio con almeno il 60% dei colpi a mt. 25, (30 colpi) l’86% a mt. 12, (43 colpi) e tutti i colpi nella zona “a”-“c” a mt. 7 con arma corta, almeno il 86% dei colpi a mt. 25, (43 colpi) e tutti i colpi nella zona “a”-“c” a mt. 12 con arma lunga.
Nel caso di mancato raggiungimento dei risultati minimi previsti, l’esame dovrà essere ripetuto fino al raggiungimento di detti risultati usufruendo delle apposite lezioni supplementari.

Attestato di frequenza al corso regolamentare annuale di tiro a segno


Agli iscritti che prestano servizio armato presso Enti pubblici o privati che hanno frequentato le due lezioni regolamentari durante l’anno ed hanno superato il prescritto esame viene rilasciato in duplice copia lo specifico attestato di frequenza come da modello U.I.T.S., firmato del Presidente della Sezione TSN. Una copia dell’attestato rilasciato resta agli atti della sezione, l’ultima copia sarà inviata alla UITS a fine anno.

Nel caso di mancato raggiungimento dei risultati minimi previsti, l’esame dovrà essere ripetuto fino al raggiungimento di detti risultati usufruendo delle apposite lezioni supplementari.

Attestato di frequenza al corso regolamentare annuale di tiro a segno


Agli iscritti che prestano servizio armato presso Enti pubblici o privati che hanno frequentato le due lezioni regolamentari durante l’anno ed hanno superato il prescritto esame viene rilasciato in duplice copia lo specifico attestato di frequenza come da modello U.I.T.S., firmato del Presidente della Sezione TSN. Una copia dell’attestato rilasciato resta agli atti della sezione, l’ultima copia sarà inviata alla UITS a fine anno.


Corso per l'accertamento dell'idoneità al maneggio delle armi (Privati)


Coloro che non avendo prestato o non prestando servizio militare, intendono richiedere, licenze di Polizia in materia d’armi, sono sottoposti, all'atto dell'iscrizione, all'accertamento dell'idoneità al maneggio armi mediante frequenza e superamento di apposito corso.
L’iscrizione al Corso può essere consentita solo a coloro che hanno compiuto il 18° anno di età.

1°Lezione armi corte e lunghe

Teoria


Consta in una lezione dove l'istruttore provvede a:
fornire informazioni circa i principali obblighi imposti dalla legge italiana in materia di armi (acquisto, detenzione, custodia, porto, trasporto ed uso);
spiegare le norme di sicurezza e di prudenza da osservare durante il maneggio e l'impiego delle armi;
illustrare la nomenclatura delle parti principali delle armi, il loro smontaggio e rimontaggio, manutenzione e cenni di balistica (con particolare riferimento alle munizioni per uso sportivo o venatorio);
fornire delucidazioni sul loro funzionamento e sulle modalità, del puntamento e scatto;
Le nozioni teoriche dovranno essere fornite in funzione della licenza di polizia che il candidato intende richiedere.




Pratica


Dopo aver eseguito alcuni esercizi di puntamento e di scatto (in bianco), l'allievo spara venti colpi contro il bersaglio di PL alla distanza di mt.25 (arma corta) e venti colpi a mt. 50 (arma lunga). (*)
Per le prove finalizzate al rilascio di licenza di polizia uso venatorio è opportuno che i colpi vengano sparati dalla posizione in piedi arma imbracciata, ed utilizzando organi di mira normalmente utilizzati.


2° Lezione armi corte e/o lunghe

Teoria

La lezione si svolge sulla linea di tiro per verificare l'avvenuta acquisizione dei concetti inerenti la sicurezza nel maneggio dell’arma, l’acquisizione del bersaglio ed il controllo dello scatto.

Pratica

L'allievo spara trenta colpi con arma corta e trenta colpi con arma lunga con le modalità della prima lezione. (*)

Valutazione finale e Certificato di idoneità al maneggio delle armi


E' dichiarato idoneo l'allievo che ha dimostrato sicurezza nel maneggio delle armi corte e lunghe e che nel complesso dei 50 colpi sparati con arma corta, durante le due lezioni ha raggiunto il bersaglio con almeno il 60% dei colpi a mt. 25, (30 colpi) l’86% a mt. 12, (43 colpi) e tutti i colpi nella zona “a”-“c” a mt. 7; e che nel complesso dei 50 colpi sparati, con arma lunga durante le due lezioni ha raggiunto il bersaglio con almeno il 90% dei colpi a mt. 50, (45 colpi).
(*)

All’obbligato iscritto per la prima volta alla Sezione TSN che abbia superato le lezioni regolamentari sarà rilasciata in duplice copia la certificazione di idoneità al maneggio delle armi su carta filigranata come da modello U.I.T.S., firmata del Presidente della Sezione TSN. Una copia del certificato rilasciato resta agli atti dalla sezione, l’ultima copia sarà inviata alla UITS a fine anno.

Lezioni suppletive


L'allievo che non consegue i risultati prescritti in entrambe le prove con arma corta ed arma lunga dovrà ripetere le prove con successo fino al conseguimento del punteggio necessario.


Duplicati

Nel caso di richiesta di duplicati di certificati o attestati questi vanno rilasciati su modulo equivalente con la dicitura duplicato del Certificato n°… o dell’Attestato n°…, rilasciato indicando la data dell’esame del documento originale.
Vanno applicati i diritti di segreteria e va applicata la marca da bollo se il documento originale era in bollo.

Registrazione dei Risultati

I risultati conseguiti nelle lezioni di tiro devono essere registrati nelle schede di tiro e/o nel libretto di tiro contenente i dati personali dell’allievo, la data, il numero di colpi sparati, l’arma impiegata, nonché l’esito delle lezioni e degli esami. Tale documentazione è indispensabile per soddisfare eventuali richieste delle autorità preposte.

Organizzazione dei corsi


I corsi di cui alle precedenti lettere A, B, C, e D devono essere organizzati con completezza e nell’osservanza della normativa prescritta.
Le lezioni di tiro sono svolte sotto la direzione di un Istruttore o Direttore di tiro in possesso della licenza prescritta dall'art.31 della legge 18 aprile 1975, n.110.
Per facilitare l'organizzazione e lo svolgimento dei corsi, la segreteria della Sezione fa conoscere agli interessati i giorni, gli orari e il luogo specifico del poligono ove vengono svolte le lezioni teoriche e pratiche, secondo le direttive emanate dal Consiglio direttivo della Sezione.


Home Page | Info poligono | Organigramma | Attività istituzionale | Attività sportiva | Dove siamo | Foto gallery | Impianti | Norme di sicurezza | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu